25 aprile: le sagre e i mercatini e i musei

25 aprile: le sagre e i mercatini e i musei

25 aprile all’insegna delle sagre e dei mercatini in tre comuni siciliani, Cosa fare in Sicilia vi svela tutte le info utili per partecipare a questi eventi, gustosi e spensierati e per visitare nuovamente i musei siciliani aperti per l’occasione.

25 aprile all’insegna delle sagre e i mercatini

Sono ben due le sagre famose da segnalare per il 25 aprile siciliano datato 2022.

Dopo due anni di stop e divieti infatti ritornano anche in Sicilia le sagre più famose e gustose del momento.

La sagra del carciofo per il 25 aprile in tavola

Torna infatti dopo due anni la sagra del carciofo a Cerda tra musica, degustazioni e convegni.

Alle 10,30, in piazza La Mantia, in occasione della Festa del 25 Aprile, i bersaglieri sfilano in strada.

Per tutta la giornata show cooking, a base naturalmente di carciofi cucinati in tutti i modi, musica dal vivo e cabaret in piazza.

La cittadina “palermitana” di Cerda festeggia il “fiore della foresta” sua Maestà il carciofo per la sua 40esima volta, per reperire tutte le informazioni utili alla partecipazione dell’evento si consiglia di consultare la pagina Facebook dell’evento oppure il sito della sagra del carciofo

La sagra della ricotta

Il 25 aprile a Vizzini (Catania) si conclude la sagra della ricotta.

Ritorna il tradizionale appuntamento della sagra della ricotta a Vizzini il paese tanto caro a Giovanni Verga.

(Causa le restrizioni per la pandemia l’evento è stato rimandato più volte, alla data della pubblicazione dell’articolo la sagra resta in forte dubbio, quindi non riusciamo a comunicarvi nulla di ufficiale.)

https://www.facebook.com/sagradellaricottavizzini/

Per il 25 confermati invece gli incontri gastronomici a Palermo nei mercati tradizionali

Per la Festa della Liberazione al Mercato Sanlorenzo di Palermo tornano le grigliate di carne e pesce all’aperto (ingresso libero, su prenotazione), accompagnate dalla musica dal vivo dei Tre Terzi, a partire dalle ore 13.

A Villa Filippina, ultima giornata per la fiera del disco “Record Store Day” e la fiera gastronomica “Scinni” per trascorre un’intera mattina tra l’ascolto dei dischi in vinile e assaporare cibi artigianali delle eccellenze siciliane.

Un pranzo del 25 Aprile tra cunto e musica: al circolo Unificato di Palermo (piazza Sant’Oliva), il giornalista ed esperto di gastronomia siciliana Gaetano Basile guida un pranzo musicale assieme al cantautore Marcello Mandreucci, raccontando 4mila anni di storia in cucina.

I musei aperti del palermitano per il 25 aprile

Aperti per il ponte del 25 Aprile i principali musei regionali.  

A Palermo visite solo la mattina domenica e lunedì dalle 9 alle 13 a Palazzo Riso, alla galleria regionale di Palazzo Abatellis, alla casa dell’Annunciata di Antonello da Messina, e all’Oratorio dei Bianchi alla Kalsa.

Tra i musei regionali apre dalle 9 alle 13,30 anche il Salinas con il percorso che conduce alla statua della Dea Atena, arrivata dall’Acropoli di Atene.

Sempre a Palermo porte aperte allo Steri (dalle 9 alle 19) con la sala riallestita che ospita il quadro della Vucciria di Renato Guttuso.

Resta aperto nel ponte festivo anche il teatro Massimo, con visite guidate a sale, foyer e terrazze dalle 9,30 alle 17,30 (ultimo ingresso alle 17).

Mentre alla pinacoteca di Villa Zito è possibile visitare la nuova mostra di Emilio Isgrò sulle opere dantesche ispirate al “De Vulgari eloquentia” (visite dalle 9,30 alle 19,30).