cxxcsd
Top
Image Alt

Cosa fare in Sicilia

  /  Cosa fare a Palermo   /  Chiusa Sclafani ritorna la sagra delle ciliegie

Chiusa Sclafani ritorna la sagra delle ciliegie

Chiusa Sclafani in provincia di Palermo ritorna la 55° edizione Sagra della Ciliegie .

La sagra delle ciliegie ritorna a Chiusa Sclafani

Ritorna la sagra delle ciliegie.

Dopo lo stop delle manifestazioni a causa della pandemia ritornano le sagre più buone in giro per la Sicilia e questa delle ciliegie in provincia di Palermo è una die quelle da non perdere.

L’evento ogni anno richiama una folta presenza di visitatori, (circa 5.000 stime pre COVID) provenienti da diverse parti della Sicilia, che animano la cittadina della Riserva Naturale Orientata di “Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio”.

La seconda edizione della via delle Ciliegie all’interno della Sagra delle Ciliegie

Anche quest’anno come lo scorso anno ci sarà la via delle Ciliegie, una passeggiata naturalistica con degustazioni di prodotti locali.

PROGRAMMA

Ritrovo in P.zza S.Rosalia h. 09,00
Degustazione della crostata di Ciliegie offerta dal Bar del Corso di Nino Colletti
Partenza h.9,15
Inizio fra le vie del borgo di Chiusa Sclafani in direzione della località “I Chiari” dove faremo una piccola pausa presso l’antico Mulino S.Giuseppe famoso nel territorio per la molitura dei grani antichi del territorio
Ripartenza in direzione della vecchia strada ferrata in disuso. Negli anni 50/60 Collegava Chiusa con Corleone/Palermo

Il percorso


Sarà un percorso prevalentemente in piano con 2 salite di media/bassa difficoltà.La seconda sosta la faremo all’interno della azienda dei fratelli Blanda che producono ciliegie, volendo possiamo raccogliere e degustare le famose ciliegie.
Ripartiamo per l’ultimo strappo in località S. Barbara dove troveremo le nostre macchine che ci trasferiranno in p.zza Castello dove degusteremo il famoso Risotto alle Ciliegie ed un delicato semifreddo offerto dal Bar Pasticceria Caronia&Cavallino dopo chi vuole può visitare la famosa chiesa di S. Sebastiano e la Badia.
DATI TECNICI
Lungh. del percorso Km 8,5
Dislivello mt 270
Difficoltà media bassa
Obbligatorio buone scarpe da trekking e abbigliamento adeguato alla stagione
Max 50 partecipanti, chiusura prenotazioni 30/05/2019
Costo della escursione con degustazione Risotto alle Ciligie € 8

Buon Cammino

Per Info. e prenotazioni
Mario Giordano 3389701947
Giusep. Radosta 3277693969

Le ciliegie della sagra

Presenti da sempre nella vegetazione europea allo stato selvatico, la coltivazione degli alberi da ciliegie ha avuto origine in Asia Minore e specificatamente a Cerasunte, città sul mar Nero, da cui il nome latino, specifico dell’albero da frutto: Cerasus. Durante la manifestazione stand di prodotti tipici locali.

Il territorio


Il territorio chiusese, grazie ad un suo particolare microclima, costituisce uno degli areali preferiti da questa coltura.

Con una produzione che si attesta suoi 3800 q.li circa, la ciliegia costituisce, per la comunità chiusese, un prodotto di pregio, grazie anche alle sue caratteristiche peculiari ad alta individuazione.

Tre le cultivar locali: la moscatella, la cappuccia e la caddusa

La Ciliegia di Chiusa Sclafani viene prodotta nell’omonimo comune in provincia di Palermo da un ecotipo locale denominato varietà “Cappuccia“.

La ciliegia cappuccia è un frutto poco succoso, dalla polpa bianca e dalle grosse dimensioni.

Fiorisce e matura durante il periodo di giugno-settembre. Riequilibra l’intestino ed è molto utile in caso di stipsi .

La produzione di questo frutto così particolare conferiscono al paese di Chiusa Sclafani l’appellativo di “paese delle ciliegie”.

Informazioni

Maggiori informazioni

Sito Comune Chiusa Sclafani per avere il modulo di richiesta stand

Pagina Facebook Pro Loco Chiusa Sclafani