Cose da vedere in Sicilia almeno una volta nella vita

Cose da vedere in Sicilia almeno una volta nella vita

Indice

  1. Palermo
    1. Duomo di Monreale
    2. Cefalù
  2. Messina
    1. Taormina
    2. Tindari
    3. Le isole Eolie
    4. Gole dell’Alcantara
  3. Catania
    1. I faraglioni di Aci Trezza
    2. Il Parco dell’etna
  4. Siracusa
    1. Ortigia
    2. Noto
    3. Marzamemi
  5. Ragusa
    1. Ragusa Ibla
  6. Enna
  7. Caltanissetta
  8. Agrigento
    1. Valle dei Templi
    2. Selinunte
  9. Trapani
    1. Le saline
    2. Favignana
    3. San Vito lo Capo
    4. Erice

Le cose da fare e vedere in Sicilia sono numerose e spesso è difficile scegliere. Per i “neofiti” della Sicilia vi elenchiamo una sintesi dei luoghi più belli e famosi, assolutamente da non perdere il vostro viaggio in Sicilia.

La Sicilia vi permetterà di conoscere luoghi magici e, ne siamo certi, vi farà innamorare perdutamente dell’ isola più bella d’Italia.

Palermo

Palermo è una delle città da visitare almeno una volta nella vita. Mare, spiagge, bellezze architettoniche, folklore, gastronomia: le ragioni per andare a Palermo sono numerose ed è abbastanza riduttivo elencarne solo una parte. Tra le cose essenziali da vedere in città ci sono il Palazzo dei Normanni, il Teatro Massimo, le Catacombe dei Cappuccini, i Quattro Canti, la Cattedrale di Palermo, la Zisa e la spiaggia di Mondello, tra le più celebri del mondo.

Duomo di Monreale (Palermo)

La Cattedrale di Santa Maria Nuova (o Duomo di Monreale) è uno degli edifici religiosi più importanti della Sicilia. Monreale, località vicino Palermo. Celebre per i suoi estesi e pregiati mosaici, lo spettacolare Duomo è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO, insieme agli altri lasciti architettonici arabo-normanno di Palermo e Cefalù.

Cefalù (Palermo)

Rinomata località balneare, Cefalù è stata inserita tra i borghi più belli d’Italia. Si trova in Provincia di Palermo ed è uno dei luoghi da non perdere in Sicilia per almeno 3 ragioni: il Duomo della città, il borgo marinaro e le spiagge da cartolina.

Messina

Taormina

Isola Bella Taormina

Affacciata sul Mar Ionio, Taormina offre un incredibile panorama sulla costa. E’ senza dubbio una delle città più belle e famose della Sicilia. L’importanza storica, artistica e architettonica di Taormina la rese, in passato, una delle mete privilegiate del Grand Tour. Nel XVII secolo, quando i ricchi giovani dell’aristocrazia europea partivano alla scoperta del mondo, la Sicilia era una delle mete imperdibili.

Tindari (Messina)

Tindari è una ridente cittadina situata nel Golfo di Patti, a breve distanza da Messina. Qui si sono avvicendati greci, romani, arabi e bizantini, popoli che hanno lasciato a Tindari tracce indelebili del loro passaggio. Tindari è oggi famosa per il suo Teatro greco e per la presenza del Santuario della Madonna Nera.

Le Isole Eolie (Messina)

Un vero paradiso per chi ama il mare! L’arcipelago delle Eolie è composto da 7 isole, tra le quali ci si sposta a bordo di piccole barche. Le Eolie sono senza dubbio la meta ideale per chi cerca mare limpido, natura selvaggia e spiagge incantate. Si va dalla vivace vita quotidiana di Lipari alla tranquillità di Salina e Alicudi, passando per i paesaggi lunari e primordiali di Stromboli e Vulcano. Ogni isola ha il suo fascino: Panarea è la più mondana e chic mentre Filicudi è quella che sta riscuotendo sempre più successo tra i turisti stranieri.  Scegliete la vostra preferita e partite alla scoperta delle Eolie!

Gole dell’Alcantara

Situato fra Messina e Catania, il fiume Alcantara scorre impetuoso, attraversando una serie di gole e insenature originatesi da varie colate laviche: l’effetto visivo è qualcosa di straordinario e magico. Si tratta di un canyon a dir poco mozzafiato, dove dedicarsi ad escursioni e passeggiate nella natura selvaggia. Le Gole dell’Alcantara sono una delle attrazioni turistiche più visitate della Sicilia orientale.

Catania

Tra le città da vedere in Sicilia almeno una volta nella vita va per forza menzionata anche Catania. La città dell’elefantino, il simpatico “Liotru“, e di Sant’Agata, merita una visita per le sue bellezze architettoniche (Duomo, Teatro romano, Via Etnea, Monastero dei Benedettini, etc.) ma anche per la vitalità della città, che si manifesta al meglio nei mercati rionali e tra le bancarelle che servono il migliore Street food siciliano.

I faraglioni di Aci Trezza (Catania)

Situato in provincia di Catania, Aci Trezza è noto per una sua caratteristica: la presenza di enormi faraglioni, che regalano panorami altamente suggestivi. Aci Trezza è un centro antico, la cui economia un tempo ruotava attorno alla pesca. Il panorama di Aci Trezza è reso unico dai cosiddetti “Faraglioni dei Ciclopi“. Sono in molti a visitare questa località solo per ammirare gliotto scogli basaltici che, secondo la leggenda, furono lanciati in acqua da Polifemo che voleva fermare Ulisse intento a scappare dall’isola.

Il parco dell’Etna

L’Etna, il “gigante buono”, è uno dei vulcani più affascinanti del mondo. Con il suo maestoso profilo, vigila sulla Sicilia, regalando al paesaggio una bellezza unica. Il vulcano attivo più alto d’Europa è circondato da un parco ricco di sentieri, la meta ideale per gli escursionisti che desiderano esplorare il territorio a piedi o in mountain bike.

Siracusa

Ortigia (Siracusa)

Ortigia è una piccola isola che racchiude il centro storico di Siracusa. Non si può dire di aver visitato la Sicilia orientale senza aver esplorato Siracusa e il suo centro storico. Sull’isola di Ortigia si trovano alcuni dei monumenti più importanti della città, il Duomo di Siracusa, il Tempio di Apollo, la Fonte Aretusa, Piazza Archimede, la Fontana di Diana, e molto altro.

Noto (Siracusa)

Piccolo gioiello del Barocco siciliano, Noto è una delle città del Val di Noto dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Arroccata su un altopiano che domina la Valle dell’Asinaro, la cittadina è una delle cose imperdibili della Sicilia Sud-orientale.

Marzamemi (Siracusa)

Marzamemi è un antico borgo marinaro dalla bellezza intima, delicata, riservata. Situato fra Pachino e Noto, questo grazioso paesino di pescatori è una delle mete siciliane che ha riscosso più successo negli ultimi anni, grazie alla posizione privilegiata, vicino a Noto e Siracusa, e all’ottimo sistema di accoglienza turistica.

Ragusa

Ragusa Ibla

Caratterizzata da stradine strette, piazze, vicoli, cortili e scalinate, Ragusa Ibla colpisce il visitatore per il suo fascino barocco e decadente. Ragusa è conosciuta per essere la città più a Sud d’Italia ma non è solo questo a renderla interessante: il suo cuore antico, cioè Ragusa Ibla, è un gioiello barocco di indescrivibile charme. Visitatela di giorno, passeggiando per le sue viuzze, e tornate per ammirarla di sera, illuminata dalla luce tenue dei lampioni: vi sembrerà di trovarvi di fronte un presepe vivente!

Modica

Sicuramente conoscerete questa città per il suo delizioso cioccolato, eppure Modica ha molto altro da offrire ai turisti: dai ruderi dell’antico castello ai palazzi nobiliari del centro storico, dalle chiese barocche (Chiesa di San Giorgio e Chiesa del Carmine) alla casa natale di Salvatore Quasimodo.

Enna

Enna è la centralissima città dell’entroterra siciliano, un luogo ricco di storia e cultura che ha come testimonianza diverse fortificazioni e monumenti tutti col loro fascino e tutti da scoprire. Scoprite di più su come visitare Enna, cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera!

Duomo di Enna

Il Duomo di Enna è dedicato a Maria Santissima della Visitazione. Si tratta della Chiesa madre della città, diventata anche monumento nazionale e una delle maggiori espressioni artistiche della provincia, nonché parte dell’UNESCO dal 2008. La struttura presenta stili architettonici diversi anche se quello predominante è il barocco come dimostrano i bellissimi portali laterali. Al suo interno custodisce opere d’arte pregiate tra le quali gli affreschi di Borremans.

Agrigento

Valle dei Templi

La Valle dei Templi di Agrigento è uno dei siti archeologici più importanti e famosi non solo della Sicilia ma del mondo. E’ situato nei pressi di Agrigento ed è un’imponente testimonianza della Sicilia greca.

Selinunte

Tra i siti archeologici più importanti della Sicilia, oltre alla Valle dei Templi di Agrigento, spicca Selinunte. Straordinaria testimonianza della civiltà greca in Sicilia, il Parco archeologico di Selinunte vanta un’estensione di 250 ettari, caratteristica che lo rende di fatto il più grande parco archeologico d’Europa.

Scala dei Turchi

La Scala dei Turchi è uno dei luoghi più suggestivi d’Italia. Si tratta di una magnifica parete rocciosa di colore bianco che si erge a picco sul mare lungo la costa tra Realmonte e Porto Empedocle, in provincia di Agrigento. Un vero e proprio spettacolo naturale senza eguali nel mondo.

Trapani

Saline di Trapani

Le Saline di Trapani in passato ospitavano il duro lavoro di estrazione del sale marino, attività di cui in Sicilia si ha testimonianza sin dal periodo di dominazione normanna. La decadenza definitiva delle Saline trapanesi coincise con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale. Dopo un periodo di abbandono, le Saline, ormai inutilizzate, sono state trasformate in area naturale protetta del WWF. Il particolare ambiente umido e salmastro ha creato un habitat peculiare che fa da casa a numerose specie di uccelli (tra cui spiccano i Fenicotteri), insetti e piante.

Favignana (Trapani)

Favignana è la più grande delle isole Egadi. In particolare la consigliamo per la bellezza del mare e delle spiagge, come la piccola Cala Azzurra, oppure le più rocciose  Cala Rossa e Bue Marino. Il simbolo di Favignana è la Tonnara Florio, edificata nel 1859, un tempo fulcro dell’economia dell’isola, dove un tempo avveniva la “mattanza” dei tonni.

San Vito Lo Capo (Trapani)

Se siete amanti del mare e del buon cibo, di certo avrete già sentito parlare di San Vito Lo Capo, magari dai vostri amici che l’hanno scelta in passato come meta delle vacanze estive. San Vito Lo Capo è una rinomata località turistica siciliana: qui ci sono spiagge incantevoli e acque cristalline per tuffi da sogno e rilassanti giornate sul bagnasciuga! A San Vito Lo Capo ogni anno si tiene il celebre e visitatissimo Cous Cous Fest International Festival of Cultural Integration.

Erice (Trapani)

Antica città fenicia, greca e araba, Erice è arroccata sul monte omonimo a 751 metri di altezza e mantiene praticamente intatta la sua antica struttura medievale. Il borgo si trova a poca distanza da Trapani ed è, quindi, in una posizione comoda: inserite Erice nel vostro itinerario di viaggio in Sicilia e non ve ne pentirete. Dimenticate la macchina e raggiungete Erice con la funivia, per godervi ancor meglio il panorama!

Lifestyle News