Giornate europee del patrimonio 2023

Giornate europee del patrimonio 2023

Giornate europee del patrimonio, nella serata del 23 settembre.

Anche la Sicilia aderirà all’evento che permette di visitare zone e luoghi storici alla quota simbolica di 1 euro o addirittura gratis.

Il 23 settembre ritorna Giornate europee del patrimonio

Ogni provincia della Regione Siciliana avrà l’occasione di vedere aperti per ben tre ore in orario serale le sue bellezze storiche.

Cosa fare in Sicilia vi regala l’elenco completo.

I luoghi e i musei che aderiscono all’iniziativa 2023 delle Giornate europee del patrimonio

MESSINA

Il Parco archeologico di Tindari effettuerà le consuete aperture diurne sabato 23 e domenica 24, e un’apertura serale straordinaria sabato 23 con biglietto ridotto al costo di un euro per i seguenti siti di pertinenza del Parco: area archeologica di Alesa Arconidea, area archeologica di Tindari, Antiquarium di Milazzo, Terme Romane di Capo d’Orlando, Villa Romana di Patti Marina.

Nelle stesse giornate sono previsti anche alcuni spettacoli, realizzati nell’ambito del progetto “Il sorriso degli Dei”, promosso dal parco in collaborazione con la pro loco, a ingresso gratuito, che avranno luogo il 23 settembre alle 16 ad Alesa (Tusa) “Alesa tra musica, storia e natura” e ancora, sempre ad Alesa, alle 18 “Tre tenori in concerto Pietro di Paola, Alberto Munafò, Francesco Allegra”.

Mentre il 24 settembre a Villa Romana a Patti Marina alle 18 andrà in scena lo spettacolo “E l’amore sorride agli Dei”.

All’iniziativa ha aderito anche il Parco archeologico Isole Eolie, che per l’occasione effettuerà l’apertura serale sabato 23, dalle 20 alle 23, a un euro.

In occasione delle Giornate europee anche la Biblioteca regionale di Messina “Giacomo Longo” organizzerà una mostra bibliografico-documentale unica sulla musica a Messina, che avrà luogo sabato 23 settembre alle 18 nel salone eventi della stessa, alla quale farà seguito, nella sala lettura, una conferenza tematica.

La mostra resterà fruibile fino a giovedì 19 ottobre negli orari di apertura al pubblico della biblioteca (da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 13; mercoledì anche di pomeriggio dalle 15 alle 17,30).

PALERMO

Il Museo archeologico Salinas effettuerà orario continuato fino alle 22 nella giornata di sabato 23, con biglietto d’ingresso di un euro e apertura in orario antimeridiano domenica 24.

Sarà inoltre possibile effettuare un percorso di visita nelle sale espositive del museo più antico della Sicilia. Alla fine della visita, attenderà il pubblico un calice di vino nel chiostro del Museo (costo attività+calice di vino: 8 euro; costo solo attività 5 euro+ingresso a un euro).

Sempre al Salinas, alle 19 di sabato 23, laboratorio dedicato ai bambini: “Un giorno da artigiano. Alla riscoperta del mondo antico attraverso i reperti del museo archeologico Salinas”. Dopo un interessante percorso di visita che si concentrerà su alcuni aspetti della cultura e della vita quotidiana degli antichi greci, i bambini potranno realizzare piccoli manufatti in argilla, ispirandosi a quelli osservati nelle sale del museo (costo attività 5 euro+ingresso a un euro).

Aperture straordinarie anche per la Casina Cinese (sabato dalle 9 alle 18 e domenica dalle 9 alle 13); il Villino Florio (sabato e domenica orario diurno, con ingresso gratuito); il Complesso monumentale di San Giovanni degli Eremiti (sabato 23 dalle 9 alle 18,30, con apertura straordinaria dalle 20 alle 23 al costo di un euro e domenica dalle 9 alle 13)

Sabato 23 sarà possibile effettuare visite guidate al sito archeologico “Vito Soldano” di Canicattì. Un’apertura straordinaria del sito con l’inaugurazione dell’antiquarium e la presentazione del progetto di recupero e tutela paesaggistica, che prevede l’espianto di un vecchio vigneto e l’impianto di un vitigno a bacca bianca da mosto. L’attività prevede tre turni (alle 11,30, alle 12 e alle 12,30)

RAGUSA

Il Parco archeologico di Kamarina e Cava d’Ispica effettuerà le seguenti aperture straordinarie: sabato 23, dalle 10 alle 22, sarà possibile visitare il complesso monumentale dell’ex Convento della Croce a Scicli, il Museo archeologico regionale di Kamarina, il parco della Forza di Ispica e il Museo archeologico Ibleo di Ragusa;

la giornata di domenica 24 sarà invece dedicata al complesso monumentale dell’ex Convento della Croce a Scicli (dalle 13,30 alle 19), al parco della Forza di Ispica (dalle 14 alle 20), al Museo archeologico Ibleo (dalle 9 alle 14), all’area archeologica di Cava di Ispica a Modica (dalle 9 alle 14).

TRAPANI

Il Parco archeologico di Segesta garantirà l’apertura nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 dalle 9 alle 18 (al costo di 8 euro biglietto intero, 5 euro ridotto), con un’apertura straordinaria serale il sabato dalle 20,30 alle 24 al costo simbolico di un euro.

L’area monumentale di Selinunte, sabato 23 e domenica 24, offrirà un’apertura dalle 9 alle 19 con biglietto d’ingresso al costo di 9 euro; e un’apertura straordinaria sabato 23 dalle 20 alle 24 a un euro. In quest’occasione, alle 21 sarà possibile assistere a “Notte di stelle a Selinunte”, un incontro con i ricercatori dell’Istituto nazionale di astrofisica–Osservatorio astronomico di Palermo, per osservare il cielo con il telescopio e scoprire insieme le costellazioni e la luna.

Il Museo del Satiro di Mazara del Vallo effettuerà le aperture diurne sabato e domenica dalle 9 alle 20 al costo di 6 euro e l’apertura straordinaria di sabato dalle 20 alle 24 al costo di un euro; il Museo Castello Grifeo di Partanna garantirà un’apertura continuata dalle 9 alle 20 nelle giornate di sabato e domenica al costo di 4 euro e una straordinaria di sabato 23 dalle 20 alle 24.

A Marsala il Parco archeologico Lilibeo, oltre all’apertura straordinaria serale di sabato 23, a partire dalle 19,15 ha previsto due iniziative legate ai valori europei di cittadinanza attiva e legalità e alla migliore conoscenza del patrimonio storico archeologico e monumentale del Parco, nell’ambito del Festival Le Vie dei Tesori.

SIRACUSA

Il Parco archeologico e paesaggistico di Siracusa, Eloro, Villa del Tellaro e Akrai organizza le seguenti attività. Sabato 23 settembre, al Castello di Eurialo visita guidata  alle 16.30 e alle 17,30; apertura serale dalle 19 alle 23 del Museo Paolo Orsi (ticket un euro);

al Parco della Neapolis apertura dell’area dell’orecchio di Dioniso dalle 19,30 alle 23 (ticket un euro); apertura dalle 19 alle 22 del Museo di Palazzo Cappellani a Palazzolo Acreide, con visita guidata alle 21 a cura dell’associazione Meraki (ticket un euro).

Domenica 24 settembre, al Museo Paolo Orsi, alle 10,30 visita riservata ai bambini tra i 6 e i 12 anni sul tema “Bambini come noi. Il museo vi invita a scoprire com’era essere un bambino nel mondo antico”, in collaborazione con Civita Sicilia (prenotazione al numero 335.7304378); al Museo di Palazzo Cappellani a Palazzolo Acreide, visita guidata a cura dell’associazione Meraki alle 10,30.

Catania unico evento per le giornate europee del patrimonio

I teatrini delle marionette di Catania nell’Ottocento

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2023, dedicate al“Patrimonio inVita”, l’Archivio di Stato di Catania nella giornata di sabato 23 promuove la valorizzazione della documentazione relativa ai teatrini delle Marionette, attestati nella città a partire dagli anni trenta dell’Ottocento. 

Il materiale archivistico, proveniente in prevalenza dai fondi della Intendenza borbonica, Questura e Prefettura di Catania, testimonia la capillare presenza dei teatrini delle marionette, spettacolo popolare fruito dai ceti più umili della città e offerto da compagnie stabili e itineranti in locali che in alcuni casi accoglievano fino a 200 spettatori tanto da rendere necessari, a fine secolo, adeguamenti per garantirne la sicurezza.

Sarà inoltre possibile visitare la Sala Affreschi e la mostra documentaria sull’ottantesimo anniversario dello sbarco in Sicilia.

E’ prevista l’apertura straordinaria di giorno 23 settembre dalle 9:00 alle 13:00.