cxxcsd
Top
Image Alt

Cosa fare in Sicilia

  /  Concerti Messina 2019   /  Capodanno a Messina 2020, tutti gli appuntamenti

Capodanno a Messina 2020, tutti gli appuntamenti

Capodanno a Messina 2020, Cosa fare in Sicilia vi svela tutti gli appuntamenti imperdibili dell’ultimo e primo dell’anno.

Capodanno a Messina 2020, gli artisti

Il capodanno a Messina 2020 si articolerà in due fasi, quello vero è proprio del 31 dicembre giorno di San Silvestro e quello del 1 gennaio 2020.

Cosa fare in Sicilia vi svela tutti gli artisti che si esibiranno nelle due serate.

Quindi altra musica oltre a quella che hanno visto Messina quest’anno il centro della musica siciliana, con i concerti nel suo stadio e in provincia. anche per l’ultimo dell’anno.

31 dicembre gli artisti sul palco

Il programma del 31 dicembre prevede musica con il dj Leo Lippolis per poi proseguire sul palco con gli artist Alefio Cucinotta, Andrea Zanghì, Pietro Russo, vocalist Yanez, la live band Gli Approssimativi, e le percussioni di Live Randy G.

Per il capodanno a Messina il Dj Leo Lippolis

L’animazione prevede la presenza di ballerini latini con balli cubani e sudamericani e di gruppo, con I Cuban Street Dance Company & Cuban Para al Mundo ( Francesco Isaja ) e dj Rino Russo.

1 gennaio gli artisti sul palco

Mercoledì 1 gennaio, sempre a piazza Duomo, per festeggiare l’inizio del nuovo anno a partire dalle 20, ci sarà l’intervento del sindaco De Luca che presenterà alla cittadinanza e ai turisti presenti gli auguri dell’amministrazione comunale.

La serata continuerà con l’evento vero e proprio del capodanno a Messina nella serata del 1 gennaio si esibirà infatti il maestro Santi Scarcella.

Il maestro sarà accompagnato dalla sua band composta da Luzzio, basso, Nicola Costa alle chitarre, Gian Piero Lo Piccolo al sax, e Gemino Calà al “friscalettu”, marranzanu e zampogna e Dedo al trombone e voce.

Divieto di uso di petardi durante il capodanno a Messina 2020

Il sindaco Cateno De Luca ha confermato l’ordinanza sindacale con la quale è stato disposto il divieto di utilizzo di petardi, “botti” e artifici pirotecnici sul territorio comunale con sanzioni comprese tra i 25 e i 500 euro.

Pertanto, secondo tale provvedimento sino al 10 gennaio 2020 “è vietato fare esplodere botti e/o petardi e/o mortaretti di qualsiasi tipologia in luoghi coperti o all’aperto”

E’ inoltre vietato sia in luoghi pubblici che privati, all’interno e in prossimità di condomini, scuole, ospedali, case di cura, comunità di recupero varie, uffici pubblici e ricoveri di animali, nonché in tutte le vie, piazze e aree pubbliche.